ACCESSO ALLA STRUTTURA

Ogni Casa famiglia ospita un numero limitato di ospiti, massimo 10, in quanto si ispira ad una logica di gestione familiare. In ogni gruppo appartamento possono risiedere massimo 5 ospiti. Quest ultimo rappresenta una fase di passaggio tra la Comunità e il mondo esterno, ad esso vi accedono utenti con discreta autonomia gestionale.

L’accesso in casa famiglia avviene in seguito alla richiesta di accoglienza che può giungere da una delle seguenti strutture:

  • Comune

  • DSM

  • Famiglia

La richiesta deve essere rivolta all’ufficio amministrativo.Le domande, non immediatamente esaudibili, vengono inserite nella lista d’ingresso. I criteri di gestione della lista di ingresso sono i seguenti:

  • Data di presentazione della domanda;

  • Valutazione della situazione di disagio psicologico,sociale e  familiare, effettuata con il DSM;

  • Disponibilità del posto.

Regime di assistenza

L’onere economico può essere a carico del comune di appartenenza o dell’ospite stesso.

Accettazione ed ingresso 

Nel momento in cui si rende disponibile un posto si effettua una valutazione    psichiatrica da parte del DSM, per assicurare, sia a livello individuale che di gruppo, il mantenimento dell’equilibrio.

La documentazione da inoltrare alle Cooperative, da parte dei Servizi Territoriali e la seguente:

  • Relazione sociale

  • Relazione psichiatrica

  • Relazione sanitaria

 Occorrono altresì i seguenti documenti:

  • Documento di riconoscimento;

  • Codice fiscale;

  • Libretto sanitario;

  • Certificato di assenza di malattie in atto;

  • Attestato di invalidità (se in atto);

  • Tessera esenzione dal pagamento ticket sulle prestazioni sanitarie (se spettante);

  • Sufficiente corredo personale;

  • Libretto del lavoro